Albergo 4 stelle

Hotel Village suvaki

Pantelleria (Trapani)

Contrada Cimillia - Punta Fram

Sulle coste frastagliate di Pantelleria, tra le numerose insenature e la caratteristica scogliera, sorge l' Hotel Village Suvaki, una struttura alberghiera di recente costruzione, in cui trascorrere piacevoli momenti all'insegna del relax e del divertimento. Organizzata in Formula Club e dotata di 120 camere confortevoli ed accoglienti, è la soluzione ideale per una vacanza in famiglia o in compagnia degli amici.

Il ricevimento è stato realizzato all'interno di un autentico dammuso completamente ristrutturato, mentre il resto delle costruzioni che compongono il complesso appaiono molto caratteristiche grazie all'utilizzo del rivestimento in pietra lavica, tipica dell'isola.

Tariffe e sconti

  • Costo camera doppia (o piazzola per i campeggi):
    alta stagione 198.00 €
    bassa stagione: 116.00 €
  • Ciclisti benvenuti anche per una sola notte
  • Sconti ai singoli soci FIAB / ADFC
  • Sconti a gruppi FIAB / ADFC (Min. 10 persone)
  • Sconto Clienti Trenitalia

Servizi per ciclisti

  • Possibilità di pernottare una sola notte (l'obbligo non vale per il mese di Agosto)
  • Luogo chiuso e sicuro per le bici
  • Disponibilità di attrezzi per la manutenzione base delle bici
  • Colazione sostanziosa con alimenti adatti ai ciclisti

Altri servizi

  • La struttura dispone e fornisce informazioni cicloturistiche della zona (cartine, guide)
  • La struttura dispone di biciclette a noleggio
  • Trasporto bagagli alla tappa successiva su richiesta

Itinerari ciclistici in zona

Cliccare sul percorso per vederlo in evidenza sulla mappa
Nome Descrizione Link esterno
Nome Descrizione Link esterno
Viaggio nella Perla Nera del Mediterraneo Si parte dal porto in direzione Scauri, in senso antiorario. Dopo 2,5 km di pedalata si raggiunge Mursia dove è possibile visitare l'antica necropoli (I Sesi); proseguendo si incontrano scorrevoli e non impegnativi saliscendi che permettono di arrivare a Sateria (circa 7,5 km da Scauri), dove sono presenti le vasche termali. Continuando si raggiunge il Porto di Scauri e subito dopo, in leggera salita, il suo centro abitato. Pian piano si raggiunge quota 330 m costeggiando altissimi strapiombi sul mare. Successivamente si arriva all'imbocco per Balata dei Turchi, dove si consiglia solo ai ciclisti più esperti di andare a visitare la magnifica cala (si tratta di 5,5 km di sterrata). Proseguendo è possibile notare il famoso Arco dell'Elefante, un promontorio di forma elefantina che sembra abbeverarsi nel mare, e subito dopo, seguendo la deviazione, si può giungere a Gadir, antico borgo marinaro con vasche di acqua termale. Si prosegue in direzione Laghetto delle ondine, e successivamente si potrà ammirare, camminando con bici a mano o mountain bike, la splendida Cala Cinque Denti. A questo punto il percorso si fa agevole e, con una deviazione di poche centinaia di metri, si arriva al famosissimo Lago di Venere, alimentato da acque meteoriche e sorgenti termali. E' possibile effettuare il periplo del lago, lungo circa 2 km. Dopo il giro sul lago si prosegue per gli ultimi chilometri in direzione centro di Pantelleria, ultimando così il percorso. https://www.hotelsuvaki.it/bike/viaggio-in-bicicletta-nella-perla-nera-del-mediterraneo-59
La Perla Nera in Mountain Bike Partendo dal Lago di Venere si arriva a Montagna Grande, inserendosi tra boschi e vecchie colate laviche con vedute incomparabili sull’isola. L’itinerario, di 23Km circa, si sviluppa quasi per intero all’interno della riserva naturale orientata isola di Pantelleria, attraverso sentieri e strade per il 90% sterrate. Lungo il percorso sono da apprezzare le opere di architettura rurale tipiche dell’isola – i “dammusi” – e muretti a secco i che proteggono dai venti le preziose piante di “Zibibbo”, vitigno dal quale si ricava il famoso Passito di Pantelleria. Il percorso non presenta lunghe salite ma in alcuni tratti si presentano pendenze notevoli. Seguendo la Via Farina ci si inserisce su un sentiero nel bosco che porta fino a Kaddia di Mida. Continuando a percorrere il sentiero in salita si scollinerà a quota mt 648.40. Il tratto che segue regala un panorama durante la lunga discesa con scorci incantevoli e di incomparabile bellezza. A circa 14 Km si incontra la Grotta dei briganti, famosa perché al tempo dell’ Unità d’ Italia trovarono rifugio un gruppo di giovani che si erano rifiutati di prestare il servizio militare (all'epoca durava 7 anni). A circa 20 km si giunge ad un sentiero storico denominato Sentiero Romano, proprio perché risale all'epoca romano, riconoscibile dal fondo lastricato. Subito dopo il Sentiero Romano si procede con veduta della Spettacolare Cala Cinque Denti, una baia molto suggestiva le cui acque cristalline vanno dal turchese al verde smeraldo. Il fondale, così come la costa, è costituito da massi franati dal costone, di conseguenza l’accesso via terra non è dei più semplici, essendo molto ripido. Si continua sul Sentiero Romano a circa 20 km arrivando al punto di partenza. https://www.hotelsuvaki.it/bike/viaggio-in-bicicletta-nella-perla-nera-del-mediterraneo-59

Condividi

FIAB

FIAB - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta ONLUS
Via Caviglia, 3/A - 20139 Milano - c.f. / p.iva 11543050154